Portale Trasparenza Cittā di Francavilla al Mare - DEMOGRAFICI - Carta di Identità ai minori

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

DEMOGRAFICI - Carta di Identità ai minori

Responsabile di procedimento: Palmitesta Valterino
Responsabile di provvedimento: Palmitesta Valterino
Responsabile sostitutivo: Equizi Carmela

Uffici responsabili

Servizi Demografici

Descrizione

Cosa è la carta di identità

La carta d’identità è un documento di identità, munito di fotografia, rilasciato dallo Stato (per il tramite dei Comuni), su supporto cartaceo, magnetico o informatico, con la finalità di dimostrare l’identità personale del suo titolare.
Grazie al possesso della carta di identità la persona può circolare liberamente all’interno dello stato italiano e dei paesi membri dell’Unione europea; per questo motivo ogni persona è tenuta a recare con sé la propria carta d’identità al fine di poter essere identificato. 
Da diversi anni esiste anche la carta d’identità elettronica; si tratta di un documento d’identità che ha la stessa validità legale della carta d’identità cartacea, ma è rilasciata su un supporto plastificato (simile, per dimensioni e composizione, ad un bancomat), munito di elementi per l’identificazione del titolare. La carta di identità elettronica è munita di un chip e può essere usata come carta elettronica di accesso ai servizi telematici della Pubblica Amministrazione.

 Chi può richiedere la carta di identità

La carta di identità può essere richiesta:

da tutti i cittadini italiani, con regole diverse a seconda che si tratti di maggiorenni o minorenni;

dai cittadini comunitari residenti (con i medesimi requisiti e documenti richiesti ai cittadini italiani);

dai cittadini stranieri extracomunitari residenti, che siano in possesso del permesso di soggiorno;

i cittadini italiani residenti all’estero.

 

 Dove si richiede la carta di identità e quando viene rilasciata

Il rilascio della carta d’identità può essere richiesto presso l’ufficio anagrafico del Comune di residenza. La carta di identità può essere richiesta, ricorrendone i requisiti, in qualsiasi momento e viene rilasciata immediatamente.
 

 Come si ottiene la carta di identità. Maggiorenni

I cittadini maggiorenni devono presentarsi di persona allo sportello dell’anagrafe, con i seguenti documenti:

due fotografie recenti, uguali e senza copricapo;

eventuale carta di identità scaduta;

un valido documento di riconoscimento.

 

 Come si ottiene la carta di identità. Minorenni

I minori devono essere accompagnati dai genitori, muniti di un proprio documento di riconoscimento, e devono presentare allo sportello:

due fototessere recenti, uguali, senza copricapo;

eventuale documento di identificazione già in proprio possesso, in mancanza l’identificazione avviene mediante i genitori o comunque da un genitore e un’altra persona maggiorenne, in qualità di testimone.

 

 La validità della carta di identità

La carta di identità ha validità di dieci anni per i cittadini maggiorenni mentre per i minori la durata di validità è differenziata in base all’età:

per i minori di età inferiore a 3 anni la carta d’identità ha una validità di 3 anni;

per i minori da 3 a 18 anni la carta d’identità ha una validità di 5 anni.
 

La sua validità si estende, rispetto alla scadenza prevista per il documento, fino al giorno e mese di nascita del titolare.

 

La carta di identità valida per l’espatrio

Se si desidera che il documento sia valido per l’espatrio, occorre compilare e sottoscrivere una dichiarazione, su modello fornito allo sportello, in cui si dichiara di non trovarsi in nessuna condizione che ne impedisca il rilascio, e quindi in nessuna condizione che impedisca il rilascio del passaporto. In assenza di tale dichiarazione, sulla carta d’identità viene apposta la dicitura “non valida per l’espatrio”.

Per i minorenni è necessaria la firma contestuale di entrambi i genitori o del tutore. In caso di impossibilità di un genitore a recarsi presso lo sportello dell’anagrafe, è necessario produrre l’assenso con le seguenti modalità:

dichiarazione di assenso all’espatrio del minore scritta su foglio a parte, firmata e corredata da fotocopia di un documento di riconoscimento.
 

In mancanza di tale assenso occorre il nulla osta del Giudice Tutelare.

Per i minori di anni 14 la carta d’identità valida per l’espatrio può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato, in una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati. Tale dichiarazione è convalidata dalla Questura.

 La carta di identità per i cittadini stranieri

Per ottenere la carta di identità, i cittadini stranieri comunitari, extracomunitari o apolidi (ossia senza cittadinanza) residenti in Italia, devono recarsi allo sportello dell’anagrafe muniti di:

due fototessere frontali, recenti e senza copricapo;

un valido documento di riconoscimento e, per i cittadini stranieri extracomunitari o apolidi residenti in Italia, il permesso di soggiorno in originale e in corso di validità (ovvero copia del permesso di soggiorno scaduto e la ricevuta in originale della richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla sua scadenza).
 

In questi casi la carta d’identità viene rilasciata come non valida ai fini dell’espatrio.

 

Il rinnovo della carta di identità

Il rinnovo della carta di identità può essere richiesto a decorrere dal 180° giorno precedente la scadenza. Per ottenerlo bisogna recarsi allo sportello dell’anagrafe con i seguenti documenti:

due fotografie recenti, uguali e senza copricapo;

la carta di identità scaduta o in scadenza;

un valido documento di riconoscimento (qualora la carta d’identità che restituisce non sia più idonea all’identificazione della persona.

Non è necessario richiedere una nuova carta d’identità a seguito di cambi di indirizzo e di residenza.

 

La proroga della carta di identità

La norma che ha previsto la validità decennale della carta di identità, aumentando gli anni da cinque a dieci, si applica anche alle carte di identità valide alla data di entrata in vigore della legge, cioè al 25 giugno del 2008. Questo significa che le carte di identità, rilasciate dopo il 26 giugno 2003, possono essere prorogate e hanno validità decennale (non più quinquennale) se sono convalidate dagli uffici anagrafici dei comuni di residenza, tramite l’apposizione di un timbro sulla carta di identità che indica la nuova data di scadenza, il cosiddetto timbro di proroga. 
La proroga della carta di identità può essere richiesta in qualsiasi momento dal cittadino interessato o da persona diversa dall’intestatario della carta, se munita di delega e di documento di riconoscimento dell’intestatario.
 

 Smarrimento, furto e deterioramento

In caso di smarrimento o di furto della carta di identità, occorre presentarsi allo sportello anagrafico con la documentazione seguente:

due fotografie recenti, uguali e senza copricapo;

l’originale, più una fotocopia, della denuncia di smarrimento o furto resa all’autorità di pubblica sicurezza (es. Carabinieri o Polizia di Stato);

altro documento di riconoscimento valido per l’immediato rilascio. 

In caso di deterioramento della carta di identità, invece è necessario presentarsi allo sportello con i documenti seguenti:

due fotografie recenti, uguali e senza copricapo;

il documento deteriorato;

altro documento di riconoscimento valido per l’immediato rilascio. 

 Quanto costa

Il rilascio della carta d’identità costa Euro 5,86.

 La carta di identità per i cittadini italiani residenti all’estero

La carta d’identità cartacea può essere rilasciata anche ai cittadini italiani iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.). Ha la stessa funzione e validità della carta d’identità cartacea rilasciata ai cittadini italiani residenti in Italia.

La carta d’identità può essere richiesta all’ufficio anagrafico competente del Comune di iscrizione A.I.R.E. e, dal 1° giugno 2007, il rilascio della carta d’identità può essere effettuato direttamente dagli Uffici Consolari italiani all’estero.

Gli uffici competenti rilasceranno la carta di identità dopo aver accertato che il richiedente possegga la cittadinanza italiana, su presentazione della seguente documentazione:

passaporto o precedente carta d’identità;

due fototessere frontali, recenti e senza copricapo.

 

Chi contattare

Personale da contattare: Palmitesta Valterino

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
Rilascio rinnovo immediato, se residente, 5 gg se non residente (nulla osta)

Costi per l'utenza

direttamente alla sportello euro 5,86

Riferimenti normativi

Monitoraggio tempi procedimentali

AnnoNumero procedimenti conclusiGiorni medi conclusionePercentuale procedimenti conclusi
20166750100%

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: -
Contenuto inserito il 30-03-2016 aggiornato al 21-02-2017
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Corso Roma, 7 - 66023 Francavilla al Mare (CH)
PEC protocollo@pec.comune.francavilla.ch.it
Centralino +39. 085.49201
P. IVA 00110400694
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it